28 mag 2008

I migliori giovani architetti under 40 nel 2008



Il Museo Internazionale di Architettura e Design di Chicago ha selezionato i migliori architetti europei under 40, fra questi gli italiani Gabriele Lelli, Barozzi, Ragazzi
Maggiori informazioni si trovano sul sito: http://www.chi-athenaeum.org/europe40/2008/_awards/index.html

Qui il resto del post

23 mag 2008

Concorso internazionale "Laurea e professione"

La Fondazione Romualdo Del Bianco di Firenze indice il concorso internazionale “Laurea & Professione”. Tutti i lavori pervenuti saranno in mostra a Firenze dal 14 al 18 Novembre 2008, nel corso della V° edizione “Best Degree Projects Florence International Exchange Festival”.
Per ulteriori informazioni visitare il sito web www.florence-expo.com

I diplomi o tesi devono rientrare in uno dei seguenti campi:
- Architettura (Interni e Urbani), Ambiente, Urbanistica e Territorio (Pianificazione città, Giardini, Vie di comunicazione, Paesaggistica)
- Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (Patrimonio e Centri storici)
- Design (Industriale, Interni, Oggettistica, Web design) e Arti visive e figurative (Arte e Artigianato, Allestimenti e rappresentazioni teatrali)

Enti banditori: Fondazione Romualdo Del Bianco
iscrizione entro il: 30 settembre 2008
consegna elaborati entro il: 30 settembre 2008

21 mag 2008

Località balneare cambia colore.

Siamo a Capo d'Orlando (ME)"Settimana del colore". Lunedì 19 Maggio 2008 il lido di San Gregorio cambia colore; infatti, "sotto le direttive del Vice Presidente del Consiglio (...) comunale e con la collaborazione di un consigliere (...) viene messo in atto il piano colore che propone di riqualificare il borgo marino con piani particolareggiati e contribuirà a rendere la zona un’importante isola turistica, dando un impulso non indifferente all’economia e mettendo in grado i residenti di sfruttare al meglio ed appieno le pontenzialità che esso incarna. Il tutto grazie anche alla partecipazione gratuita di un architetto e di due ditte presenti nel territorio..." questo è quello che si legge su un quotidiano on line della zona del messinese. Viene detto che "questo è il primo intervento studiato dall’Amministrazione Comunale che sarà completamente gratuito e servirà a cambiare il volto delle abitazioni presenti sul tratto di litorale". (...) "Sotto la costante direzione dell’Architetto Basilio Contiguglia e grazie alla ditta “Vivi Color” che fornirà i materiali, ben venticinque edifici cambieranno colore".
Io non so cosa pensare. Evento positivo? La ditta si fa pubblicità e va bene, la gente del borgo godrà di una buona stagione turistica rilanciata dal nuovo volto, l'intervento sarà di qualità e seguito da un professionista, l'amministrazione risparmia un pò. Siamo proprio in un periodo di crisi nera. Comunque non è l'unico paese in Italia. Molti sono i piccoli centri che "si industriano" in ogni modo per potere migliorare la propria immagine e salvaguardare il patrimonio culturale, paesagistico e artistico coinvolgendo le ditte, le imprese, sponsor e investitori stranieri. Ammirevoli.
Auspico che a questo stesso punto possa arrivare, per esempio, parte della riviera iblea con le sue caratteristiche dune sabbiose, tipiche della costa che va da Scoglitti alla foce del fiume Dirillo. Salvaguardare questo tratto di costa sembra a molti superfluo, uno spreco. Io non lo credo. Certo gli itinerari naturalistici e il sistema ad essi connesso non sono abbastanza remunerativi e poi non sono difesi da tutti, dunque vanno eliminati?



http://www.messinawebtv.it/site/singola.php?contentId=8545

15 mag 2008

Massimiliano Fuffas (Crozza) alias Fuksas

Il nostro “mestiere” e’ spesso incompreso dal pubblico. Le cause di questo difetto di sintonia credo risiedono in un problema di comunicazione tra addetti e non addetti ai lavori, da un lato gli architetti ed ingegneri non ascoltano le esigenze del pubblico, realizzando architetture autoreferenziali ed esponendo le proprie ragioni in un linguaggio incomprensibile, dall’altro i cittadini si sostituiscono ai primi entrando nel merito di fatti tecnici pur non ne avendo le conoscenze necessarie. Il frutto di questa mancata comunicazione e’ alla luce di tutti e si manifesta nelle costruzioni che ci circondano. A rendere piu’ simpatica la nostra professione contribuisce in questi giorni un video di Maurizio Crozza che parodiando Fuksas crea la maschera di Massimiliano Fuffas, il video e’ reperibile all’indirizzo: http://it.youtube.com/watch?v=q7_4j_hrqNo Sorridendo di noi stessi forse riusciremo a essere piu’ comprensibili al pubblico, perche’ come diceva un famoso fumettista americano: “non bisogna prendere troppo sul serio la vita, perche’ non ne rimarreste vivi” Qui il resto del post
video

Biennale Giovani Architetti







Il progetto “Rizoma, biennale giovani architetti” edizione 2008 organizzato da "Level4 Architecturee " è giunto a compimento.
Qui il resto del post
A seguito di un bando pubblicato lo scorso mese, sono stati selezionati i giovani studi di architettura in italia che esporranno i loro progetti in occasione della presentazione del catalogo e della mostra-installazione che avrà luogo il 23 maggio 2008 a Pontedera in piazza della stazione, dopo la conferenza internazionale Level4 dal titolo “il terzo paesaggio”. Il programma prevede, tra l'altro la partecipazione di "West 8", "Studio Boeri" e "5+1AA".

12 mag 2008

MOVIN’UP 2008

"Il Concorso fa parte di alcune iniziative a favore della mobilità internazionale dei giovani artisti italiani tra i 18 e i 35 anni . Nasce per volontà del GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, in collaborazione con PARC – Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee, Ministero per i beni e le attività culturali e POGAS – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive. I settori artistici coinvolti sono: arti visive, architettura, design, musica, cinema, video, teatro, danza, performance, scrittura. Un’iniziativa unica nel suo genere per premiare i giovani talenti italiani dando loro un’opportunità di studio-lavoro coprendo in parte o del tutto le spese dell’esperienza all’estero".

Il bando di concorso e la modulistica di partecipazione sono pubblicati sul sito www.giovaniartisti.it

Scadenza prima sessione: venerdì 23 maggio 2008 | scadenza seconda sessione venerdì 14 novembre 2008



Qui il resto del post

10 mag 2008

...a proposito di "cambiamento": il ponte di Calatrava a Venezia!

Visti i temi trattati negli ultimi post e nei commenti a proposito di "cambiamento", mi è sembrato interessante ripescare un argomento già trattato in questo blog qualche mese fa: il 4° ponte sul Canal Grande di Venezia in corso di realizzazione a firma di Santiago Caltrava . Basta fare una rapida ricerca su internet per trovare una infinità di blog, forum o siti dedicati che elencano gli argomenti del no!:
  • la celebrazione dell'inutilità del ponte,
  • il costo macroscopico,
  • lo scempio del patrimonio architettonio-ambientale veneziano definitivamente deturpato,
  • la scarsa attenzione per i disabili che sono costretti ad attendere l'ovovia montata nell'intradosso del ponte,
  • l'eccessiva durata dei lavori (il ponte di rialto completato in metà del tempo),
  • le insuperabili difficoltà per il trasporto e montaggio del concio centrale, etc.

Insomma, tutto secondo il tipico schema comportamentale italiano (o era una legge di Murphy?):

se le cose non si fanno, va male, se si fanno, va peggio.

E' anche divertente osservare i mezzi e i modi con cui chi non è favorevole alla sua realizzazione (ormai quasi ultimata) diffonde ed esaspera una polemica che ha avuto toni estremamente aggressivi nelle fasi più difficili del cantiere che ha inevitabilmente arrecato alcuni disagi. Non si contano i blog che accusano tutto e tutti di avere permesso un simile disastro e, come accade spesso in casi simili, sembrano essere tutti daccordo sul fatto che un'opera così moderna non andava fatta. In pratica ogni argomento è valido per dare addosso ad un'opera che ha definito in modo inesorabile un profondo cambiamento della città di Venezia.

Ovviamente la maggior parte di coloro che giudicava positivamente l'opera, stava in silenzio; un po' perché è sempre rischioso dichiararsi pubblicamente favorevole a qualcosa disprezzata /odiata da tutti, un po' perché comunque tutto questo cambiamento dava fastidio anche a loro.

Adesso che l'opera è quasi ultimata le polemiche vanno diradandosi perché nel frattempo i veneziani si sono abituati all'idea del ponte, lo hanno visto ieri in costruzione, lo vedono oggi ultimato, lo vedranno domani... e per fortuna ormai rimarrà sempre lo stesso: in sostanza il cambiamento è finito. Finalmente! Vedrete che tra qualche anno ne andranno tutti orgogliosi.

Chissà cosa succederà quando si comincerà a costruire il ponte sullo stretto di Messina!

09 mag 2008

La comunicazione dei blog

Grazie ai visitatori del nostro blog.
Volevo segnalare un altro interessante blog soprattutto perchè il curatore dei post pubblica sempre foto, planimetrie e commenti personali di progetti di architettura e design contemporanei molto interessanti: http://modresdes.blogspot.com/

Qui il resto del post

07 mag 2008

Visioni progettuali per EveryVille


La Biennale di Venezia ha indetto un concorso riservato agli studenti universitari, un'eccezionale opportunità per partecipare in prima persona alla 11 Mostra.
Il concorso invita i partecipanti ad elaborare una idea-progetto sulla base di un testo teorico-critico del curatore della 11. Mostra, Aaron Betsky, i disegni mostreranno ai cittadini come sarà EveryVille tra dieci anni e come questa comunità acquisterà senso attraverso l’architettura
Agli studenti è richiesto di pensare ad un luogo o un metodo che dia identità e una sede ai servizi pubblici di questa immaginaria città, ai futuri architetti la scelta di capire se - per dare una identità alla città - sia necessario costruire un nuovo edificio oppure in alternativa creare un metodo per lo spazio comune e condiviso, che abbia la chiara e distinta identità di EveryVille.

La scadenza per la consegna è il 15 luglio 2008.
Maggiori informazioni (domanda di partecipazione, bando etc.) si trovano sul sito della Biennale (www.labiennale.org)

02 mag 2008

Ara Pacis Augustea o Ara Bellis Alemannea ?


Riporto qui di seguito le precisazioni del neo-sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alla vicenda dell' Ara Pacis: "Nella conferenza stampa ho parlato di molte cose, dai nomadi dalla sicurezza fino alla commissione Attali e sulla teca ho specificato che non e' una priorita'". Alemanno ha ribadito che per lui il contenitore dell'Ara Pacis "e' un errore non solo di gusto ma anche urbanistico e di decoro: non c'entra niente in quel contesto". "Su fatti di questo genere -ha confermato il neo eletto- bisogna introdurre un referendum per chiedere ai cittadini se interventi come questi siano negativi o positivi". E a Meier, che ha ricordato che la sua opera e' una delle piu' visitate al mondo, il nuovo sindaco ha risposto: "E' l'Ara Pacis che viene visitata dai turisti, non certo la teca. E' un picco di confusione".

Premesso che non ho avuto ancora l'opportunita' di visitare l'opera di Meier e l'Ara Pacis, per cui non sono in grado di affermare come Aymonino che sia un progetto del c...o, (testuali parole), e che sia l'ultima delle priorita' che deve affrontare ora Roma, bisognerebbe spiegare ai Romani che demolire qualcosa che ha gia' avuto un costo enorme non e' un operazione a costo zero.
Mi sembra invece interessante il discorso che pone Alemanno circa la necessita' di indire un referendum (lo hanno gia' fatto a Firenze per il tram in centro),tuttavia ancor di piu' utile sarebbe far valutare i progetti dei concorsi di architettura dai cittadini, tramite internet, in questo modo si eviterebbero inutili polemiche, sprechi e scelte di parte.
Voi che ne pensate?

Concorso organizzato dal Consiglio Nazionale A.P.P. e C.

Mi rendo conto che è davvero una corsa contro il tempo però il Bando è interessante. Si tratta del premio Archiprix Italia 2008: è un'iniziativa per "premiare le migliori tesi di laurea nel campo dell'architettura, urbanistica ed architettura del paesaggio".
Per maggiori informazioni visita www.archiprixitalia.it
Scade il 09 Maggio 2008


"Possono partecipare all'iniziativa tutti i neolaureati in architettura, paesaggismo e pianificazione negli anni accademici 2005/2006 e 2006/2007 in possesso dei requisiti previsti dal bando, selezionati e presentati dalla propria Facoltà di Architettura. Il premio si svolge sotto il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali e del PARC e la premiazione della prima edizione del 2008 avverrà a Torino in occasione del XXIII Congresso Mondiale degli Architetti".