05 ott 2015

Gravina Contemporanea: i protagonisti del "Giardino dell'arte"

L’intervento, promosso dal Comune di Gravina di Catania e dall’Associazione Spazi Contemporanei, ha previsto l’organizzazione di un bando di concorso per la produzione di alcuni corti di Architettura in Sicilia e la realizzazione di tre opere d’arte contemporanea da porre nel parco Borsellino del Comune di Gravina e commissionate agli artisti risultanti vincitori del concorso di idee “Il Giardino dell’Arte”. PROGETTO PER GIARDINO DELL'ARTE: HETERACTIS MAGNIFICA
Ha lavorato al progetto Heteractis Magnifica un gruppo di architetti con esperienza nella ricerca universitaria e nel lavoro con materiali naturali e risorse locali. AK0 svolge attività sperimentale, didattica, ricerca e pratica professionale. Ancor prima di costituirsi come associazione, AK0 si è formato nel 2009 con l'obiettivo di studiare metodi di progettazione collettiva e sistemi costruttivi con impronta ambientale sostenibile. AK0 è un do-tank le cui azioni sono ancorate alla realtà d'intervento ma con input culturali e tecnologici provenienti da un network a scala mondiale. I nomi:Alessandra Fasoli Laura Di Virgilio Sara Parlato Stefan Pollak Luigi Rebecchin. PROGETTO PER GIARDINO DELL'ARTE: HOPE IN LIFE
Gabriella Accardo (1985) vive e lavora a Catania. Si forma all'Accademia di Belle Arti di Catania apprendendo sia la grande tradizione pittorica che le nuove tecnologie quali il video e la fotografia. Durante gli studi si occupa principalmente di installazioni, si approccia alle performances e nel contempo affianca Domingo Milella nelle sue ricerche fotografiche paesaggistiche di viaggio col quale forma contenuti, estetica e metodologie. L’ambiente artistico catanese le offre di frequentare workshops alla Fondazione Brodbeck con Michael Beutler e con Canecapovolto su contenuti visivi e sonori, ma ha l’occasione di comparare gli ambienti dell’arte contemporanea locali con quelli oltreoceano, nello specifico newyorkese, dove entra in contatto con i registi Cohen, i fotografi Thomas Struth e Massimo Vitali col quale intrattiene tutt’oggi alcune collaborazioni. Con i prodotti audiovisivi e fotografici espone alla Fondazione Puglisi Cosentino, al Palazzo della Cultura di Catania, alla galleria Montevergini di Siracusa, al Museo Emilio Greco e partecipa alla rassegna del Cinema di Frontiera. Collabora per servizi fotografici in California e Sicilia per il Magazine a colori del The New York Times. Nel 2013 consegue la Laurea Specialistica in Fotografia e successivamente frequenta il master in Arte Interattiva al dipartimento di Arti Visive dello IUAV di Venezia. PROGETTO PER GIARDINO DELL'ARTE: LO SGUARDO DELLA NATURA
to be BIO nasce nel 2011 ed è un gruppo di professionisti che per un comune intento ha basato il proprio credo sulla natura intesa come rigeneratrice urbana e sociale. La multidisciplinarità dei suoi componenti consente di lavorare su temi di architettura, di conservazione e restauro di monumenti antichi, ed anche di progettazione e realizzazione di opere di scultura e design. Le varie sfaccettature del dialogo progettuale trovano nella natura e il verde il loro punto di partenza, l'evoluzione e la verifica di quanto dal gruppo viene realizzato. I nomi: Francesco Anfuso Massimiliano Di Benedetto Simona Nicolosi Gabriella Panarello.

Seminario Gravina Contemporanea 24 Settembre 2015

Gravina Contemporanea : Seminario di Architettura_Land Art_Urban design sostenibile
Si è conclusa positivamente la manifestazione che vedeva protagonisti gli organizzatori del Progetto Gravina Contemporanea e i professionisti premiati per il due Concorsi di idee "Corti di Architettura" e "Giardino dell'arte". Vincitori della sezione "I corti di architettura sono: 1) AV32 (Valentina Rinaldi, Melissa Duello, Magda Masano, Emilio Messina, Riccardo Puglisi) con il cortometraggio “Segni del Contemporaneo” 2) Fabio Scuto, con il cortometraggio “Albergo Cave Bianche” 3) Gabriele Lazzara, con il cortometraggio “Architettura e paesaggio, opere dal 1998 al 2013”. I vincitori della sezione "Il giardino dell'arte" sono stati invece: 1) AK0 (Alessandra Fasoli, Laura Di Virgilio, Sara Parlato, Stefan Pollak, Luigi Rebecchini) con l’opera “Heteractis Magnifica” 2) Gabriella Accardo, con l’opera “Hope in life” 3) To the BIO (Francesco Anfuso, Massimiliano Di Benedetto, Simona Nicolosi, Gabriella Panarello) con l’opera “Lo sguardo della natura” La cerimonia si è svolta in presenza del Sindaco Domenico Rapisarda, del Presidente di Spazi Contemporanei Arch. Eleonora Butera, dei presidenti degli Ordini degli Architetti, degli Ingegneri Arch. Giuseppe Scannella e Ing. Santi Cascone, del Presidente di InArch Sicilia Arch Ignazio Lutri, del Presidente INBAR Catania Arch. Dario Antignano e di altri rappresentanti delle istituzioni intervenute. La presente iniziativa è stata finanziata attraverso il Bando Regionale “Sviluppo di servizi culturali al territorio e alla produzione artistica e artigianale ( documentazione, comunicazione e promozione, ecc.) che opera nel campo dell'arte e dell'architettura contemporanea” riguardante fondi del P.O. F.E.S.R. Sicilia 2007/2013, Asse III, Obiettivo Operativo 3.1.3, Linea d’intervento 3.