29 apr 2010

Anticipazioni e novità dal Salone del Mobile: cementi e legni traparenti


Report Design week 2010, seconda tappa: Le esposizioni all’interno della Triennale.
Il futuro che ci attende non sarà fatto soltanto di soluzioni innovative, ma queste dovranno essere anche eco-compatibili, alla fine del loro ciclo dovranno trasformarsi in altro.
Questo è il trend del futuro, ecco quello che emerge dal Design Week 2010.
Eco-compatibilità ed interattività delle superfici con la luce e con l’uomo sono i Tag più utilizzati da i nuovi designer.
Tra i materiali più innovativi presenti c’è il Tetrapak, ovvero il Tetrapak che tutti noi conosciamo, riciclato, sminuzzato e riutilizzato per dar vita a pannelli di supporto ecosostenibili.
In futuro case ed oggetti di design saranno realizzati con cartoni riutilizzati post-consumo, fibre di lino, di legno derivanti da scarti di lavorazione, bifibre ricavate da vegetali, materiali ferrosi post-industriali e polimori prodotti con un materiali a base di polietilene riciclato.
Ma il Salone del Mobile e gli spazi “fuori Salone” sono ricchi di nuovi materiali e nuove tecnologie che coniugano tradizione ed innovazione (cemento e fibre ottich, legno e resine)
Avanzino group propone negli spazi della Triennale una serie di prodotti, tra cui il Lamellux, un elegante combinazione di resina e legno, riuscendo così a donare al legno tradizionale una inaspettata trasparenza.
La tecnologia adottata prevede il colaggio della resina tra lamelle di legno, la vibratura o la colatura su incisioni.
Altro materiale interessantissimo è un particolare cemento trasperente ( in passato avevamo accennato al Litracon ungherese e al Padiglione Italiano a Shangai 2010) il Luccon.
Il Luccon si presenta, nella versione più utilizzata, come una lastra di cemento in cui sono annegate in maniera ordinata delle fibre ottiche. L’effetto è quello di generare una superficie mutevole che risente delle variazioni di luce esterne.
Infine gli schermi Ad Notam, la massima integrazione tra l’Interior Design e la tecnologia LCD, premiato come miglior prodotto d’architettura nel 2004.
Se invece siete alla ricerca di prodotti e materiali futuribili potete visitare la Material Connexion Library, una show room sempre aperta, che raccoglie una vasta libreria di materiali e processi produttivi innovativi provenienti da tutto il mondo.
Durante l’anno la sede di Milano di Material Connexion organizza mostre tematiche, tavole rotonde, workshop. Per approfondimenti potete esplorare il sito: www.materialconnexion.com/it

L'Europa sostiene l'eco-innovazione

L’Unione europea (UE) ha lanciato una serie di iniziative volte a promuovere l’ecoinnovazione e sostenere l’attuazione del piano d’azione per le tecnologie ambientali nell’ambito del programma «Competitività e innovazione».
Tra il 2008 e il 2013 saranno disponibili quasi 200 milioni di euro per finanziare progetti volti a incentivare l’ecoinnovazione in Europa. L’obiettivo è migliorare lo status ambientale e competitivo dell’Europa tramite il sostegno di soluzioni innovative che proteggano l’ambiente, creando al tempo stesso un più ampio mercato delle tecnologie, dei metodi gestionali, dei prodotti e dei servizi «verdi».

Lo scopo è:
> sostenere i progetti di prima applicazione commerciale e l’assorbimento da parte del mercato di pratiche e tecnologie innovative;
> contribuire a colmare il divario tra ricerca e sviluppo, da un lato, e settore produttivo, dall’altro;
> contribuire ad abbattere le barriere sul mercato che ancora ostacolano il successo dei prodotti e dei servizi ecoinnovativi, soprattutto se concepiti dalle piccole e medie imprese (PMI) europee.

La priorità viene accordata ai settori in grado di offrire significativi potenziali miglioramenti per quanto concerne l’impatto sull’ambiente dei loro processi, prodotti o servizi. I settori che ricevono i finanziamenti variano di anno in anno, in base alla distribuzione delle precedenti sovvenzioni e ai risultati dei progetti.
Ad oggi tra i settori prioritari figurano:

> Riciclo di materiali: miglioramento dei processi di selezione dei rifiuti; rafforzamento della competitività delle industrie di riciclaggio; sviluppo di nuove soluzioni di riciclaggio e di prodotti innovativi che utilizzano materiali di riciclaggio.

> Edilizia e costruzioni: prodotti innovativi per il settore dell’edilizia; produzione di materiali e tecniche di costruzione sostenibili; migliore utilizzo dei materiali riciclati e delle risorse rinnovabili per l’edilizia; nuove tecnologie per il trattamento e il risparmio delle risorse idriche.

> Industria dei prodotti alimentari e bevande: tra cui tematiche come lo sviluppo di processi di produzione e imballaggio più puliti; elaborazione di processi più efficienti per la gestione delle risorse idriche e innovazioni utili per assicurare la riduzione, il riciclaggio e il recupero dei rifiuti; nonché metodi per rendere più efficiente l’utilizzo delle risorse. Ultimamente la priorità è stata accordata ai settori che producono impatti ambientali di notevole portata, come l’industria casearia e della carne.

> Industria «verde» e acquisti «verdi»: per esempio garanzia che le aziende tengano conto dei criteri ambientali al momento di fare acquisti ed uso efficiente delle risorse; supporto alle aziende nello sviluppo di processi e produzioni «verdi»; integrazione delle tecniche ecoinnovative nelle catene di approvvigionamento.


28 apr 2010

40 anni da Architetto

Si è svolta a Catania, presso l'hotel Excelsior, la consegna delle medaglie a 12 Architetti con alle spalle 40 primavere passate sul tavolo da disegno ed in cantiere.
Nel video-documentario “Architettura a Catania: 40 anni di memoria. Generazioni a confronto” proiettato durante la serata, veterani e giovani promesse dell'architettura hanno dibattuto sui tanti temi che coinvolgono la professione.
I premiati: Matteo Arena, Francesco Saverio Brancato, Ugo Cantone, Ivo Celeschi, Simone Fiducia, Giovanni Leone, Francesca Mastroianni, Giuseppina Santagati, Vito Messina, Franca Restuccia, Carmelo Borzì e Corrado Sultana.
Gli intervistatori: Sebastiano Adragna, Germana Bazzano, Eleonora Bonanno, Antonella Caponnetto, Lucia Coniglione, Simona Gerone, Sebastian Carlo Greco, Maria Manuli, Giuseppe Scuderi, Ivana Sorge, Sabrina Tosto.



Il promo del video trasmesso durante la serata, la cui regia è di Lidia Riolo, è visibile al seguente link.

27 apr 2010

SIDEXPO 2010 - Salone dell’industrial design dell’edilizia 'made in Sicily'



Dal 22 al 24 Aprile 2010 si è svolta, anche con il patrocinio della Regione Siciliana, dell’Università degli studi di Messina, degli Ordini Professionali degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori delle Province di Messina, Ragusa e Agrigento, degli Ordini Professionali degli Ingegneri delle Province di Messina e Caltanissetta, dell’Ordine dei Geologi della Regione Sicilia e dell’A.N.C.E. (Associazione Nazionale Costruttori Edili), organizzata da Sicilfiere s.a.s. e ospitata in un Hotel del Complesso Turistico di Portorosa, Furnari (ME), l’edizione “2010” del “SidExpo”, salone dell’industrial design dell’edilizia made in Sicily giunto alla sua seconda edizione.

Il salone, ha presentato al pubblico nuovi materiali, innovative tecnologie energetiche, strumentazioni e software all’avanguardia, coinvolgendo tecnici ed operatori del ramo in attività formative e di approccio a nuovi ambiti del settore edile: nello specifico questa edizione si è contraddistinta per la particolare attenzione rivolta a concetti basilari per il pensare e produrre biocompatibile quali: compatibilità = competitività; casa eco-compatibile; ri-costruire compatibile; il “Fare Locale” quale risolutore dei problemi per lo sviluppo territoriale.


In uno spazio espositiv
o forse troppo articolato, distribuito tra area interna (2.000 mq. circa), area esterna (8.000 mq.) e una tenso-struttura (1.500 mq circa), numerosi produttori italiani ed esteri che intendevano presentare i loro prodotti/servizi ad una fascia di mercato altamente interessata alla riqualificazione dell’ambiente costruito hanno illustrato le loro proposte ad un target curioso ed attento proveniente da tutto il Sud Italia, coinvolto in prima persona grazie ad un calendario di convegni, tavoli tecnici e corsi di formazione finalizzati all’aggiornamento quale momento importante della crescita professionale. Le tematiche trattate hanno riguardato i temi della “Bioedilizia”, della “Sicurezza sui luoghi di lavoro”, della “Efficienza Energetica” e del “Costruire Intelligente”.

Oltre alle attività congressuali e formative, una interessante novità è stata introdotta tra gli eventi rilevanti della manifestazione: il “SidExpo 2010”, infatti, riconoscendo nella bioarchitettura un’importante modello di sana crescita industriale, ha scelto di trattare l’argomento anche coinvolgendo il visitatore in un’esperienza ‘reale’: un pool di esperti ha guidato gli interessati in un percorso che, partendo dalla progettazione, si è spinto fino alla sperimentazione delle nuove tecniche costruttive eco-sostenibili mediante 'l'assemblaggio', di una unità abitativa totalmente eco-compatibile, a ciclo chiuso ed emissioni di CO2=0.

La giornata conclusiva dell’Expo è stata caratterizzata dall’incontro sul tema: “Qualità energetico-ambientale e certificazione energetica“ nella visione di un “Futuro sostenibile alle città” durante il quale gli esperti del settore intervenuti hanno evidenziato l’importanza del fare edilizia nel terzo millennio mediante uno sviluppo innovativo, tecnologico ma anche e soprattutto rispettoso del settore in sé e del contesto territoriale in cui si opera quotidianamente.

In conclusione, anche se una maggiore puntualità della struttura ricettiva ospitante in merito all’accoglienza dei visitatori che hanno seguito l’intera tre giorni ‘in loco’ ed una più attenta organizzazione degli spazi espositivi dell’area interna (mirata alla possibilità di far cogliere al visitatore gli aspetti salienti del prodotto/servizio proposto da ogni espositore senza lunghe attese per sedersi al tavolo e parlare con l’addetto per capire quale fosse la proposta) avrebbero giovato a migliorare la fruizione del servizio offerto agli addetti ai lavori, il salone chiude registrando un più che soddisfacente successo di presenze per il secondo anno consecutivo. Sarebbe auspicabile, per la terza edizione, estendere il coinvolgimento in ambito regionale ad Enti, Associazioni e Ordini professionali oggi ancora non coinvolti…


26 apr 2010

Uno spazio suggestivo il Camparitivo alla Triennale di Milano


Camparitivo

Camparitivo



Articolo sponsorizzato



Quest'anno non potevamo mancare al Design Week, perchè se c'è una cosa in cui Milano non teme confronti, quella è la capacità di organizzare eventi internazionali come il Salone del Mobile, così sfidando la nube di cenere dell'Eyjafollajokull ci siamo recati nella capitale del Design e della Moda per raccontare le ultime novità.



Prima tappa il Palazzo della Triennale, un luogo storico dove architettura, arte e design si fondono insieme in modo indissolubile.



Dopo aver "assoporato" alcune delle novità introdotte nelle varie esposizioni presenti, cerchiamo uno spazio dove rilassarci un pò e scambiare le prime impressioni sugli oggetti e i materiali innovativi visti con un gruppo di giovani designer spagnoli.

Alcuni ci consigliano di andare al Camparitivo, il bar progettato dall'arch. Matteo Ragni per la Campari appena inaugurato in occasione del Design Week 2010.



Troviamo un luogo vivo, più che un semplice bar, uno spazio per la riflessione dove poter scambiare quattro chiacchiere e godere del paesaggio di Parco Sempione.



Quel che subito salta all'occhio è la coerenza comunicativa tra gli spazi creati da Ragni e l'immagine che la Campari ha dato al suo aperitivo monodose. Incuriositi cerchiamo altre informazioni cercando di capiere cosa c'è dietro al progetto di comunicazione di un prodotto che è anche uno stile di vita.



Il Camparisoda non solo ha una lunga tradizione, è stato infatti il primo aperitivo monodose venduto al mondo ed oggi è quello più venduto in Italia, ma è anche un oggetto di design, la forma conica è infatti un'invenzione del grande futurista Fortunato Depero.



L'idea progettuale, il concept, come si usa dire oggi, del bar è ispirato dunque ai valori del Campari e alla figura di Depero.



Così spiega  Alessandro Mendini: “Bere un Camparisoda era ed è tuttora una performance artistica. Invenzione dinamica ed energetica per eccellenza, brillante ispirazione per mente e corpo, il Camparisoda fin dall’inizio si è presentato come aperitivo dell’arte veloce futurista”.



Per concretizzare queste visioni, Ragni ha immaginato un "Futuro Meraviglioso", il futuro del 2160 (quest'anno Campari festeggia i suoi primi 150 anni e l'architetto simbolicamente vuole augurargliene altri 150).



Il bar si materializza in un layout semplice, neutro, nel quale fluttuano le sagome rosse Campari: la sedia Camparina, la lampada Fortunata e 10 telescopi attreverso i quali giocando esplorare i valori individuati da Campari per il prossimo futuro: l'uomo, la donna, il pianeta terra, la cultura, la tecnologia, la soluzione infinita, il fuoco, il percorso, la scienza buona e la matematica. Infine una serie di specchi rimandando al gioco delle riflessioni e dei riflessi, collegando lo spazio del bar con il parco e con il resto della città.



Quindi un ottimo progetto e visto il fascino del posto e della natura che lo circonda, siamo certi che anche questo luogo possa diventare un luogo cult per Milano oltre che una tappa obbligata per i turisti.



Segue seconda tappa......

20 apr 2010

Convegno PIANO CASA con Lions Club Mascalucia


"Piano Casa_prospettive per il territorio" 23 APRILE 2010
Via del Bosco 19 Massannunziata
ore 17:30

Convegno dibattito organizzato da Lions Club Mascalucia in collaborazione con l'Ass.Cult. Spazi Contemporanei, col patrocinio del Comune di Mascalucia, l'Ordine degli Architetti PPC di Catania e la Fondazione dell'Ordine degli Architetti PPC di Catania.

Dopo l'approvazione definitiva del Piano Casa in Sicilia si mettono a confronto esperti, istituzioni e giovani professionisti.
Il Convegno intende chiarire anche ai non addetti ai lavori le importanti novità sul mondo dell'edilizia esistente, infatti "La norma ottiene un doppio obiettivo: da un lato la riqualificazione degli immobili, anche per migliorarne la sicurezza (...); dall'altro permettere l'attivazione di investimenti privati che contribuiranno a far ripartire la nostra economia" secondo quanto espressamente manifestato dai legislatori regionali.

In occasione del Convegno Inaugurazione della XVI tappa: Mostra Itinerante Giovani Architetture Catanesi visitabile dal 21 al 26 Aprile 2010.

Qui il resto del post

19 apr 2010

Continua la rassegna CinemArchitettura presso l'Ex Manifattura Tabacchi in occasione della "Settimana della Cultura"



Continuano gli appuntamenti all'Ex-Manifattura tabacchi nell'ambito della settimana della cultura a cura dell'Arch. Silvia Caffo organizzata dall'Assessorato Regionale BB.CC. in collaborazione con vari Enti ed Associazioni tra cui Spazi COntemporanei e ImprontaBarre.
In particolare, ecco i prossimi appuntamenti nell'ambito della rassegna "CinemArchitettura":

- domani martedì 20 alle 10.30 sarà proiettato il film
FRANK GEHRY CREATORE DI SOGNI film documento su Frank Gehry
regia di Sydney Pollack FELTRINELLI, 2005 (81 min)

- mercoledì 21 alle ore 10 ed alle ore 18:
RENZO PIANO, CHE COS’E’ L’ARCHITETTURA film documento su Renzo Piano
Luca Sella Editore Fondazione Musica per Roma, 2009 (120 min)

Inaugurato stamane "JOB", il salone dell'orientamento al lavoro


Inaugurato stamane "JOB orienta 2010", il salone di orientamento all'istruIone, alla formazione ed al lavoro che sara' visitabile dal 19 al 21 aprile presso il centro fieristico Le Ciminiere dalle 9 alle 19. Presente anche l'Ordine degli Architeti di Catania con il delegato giovani Arch. Fabrizio Russo e il consigliere Angelo Ricceri che hanno riscontrato il grande successo dello stand della facoltà di Architettura di Siracusa allestito dall'allievo arch. Carlo Paterno' con la collaborazione del gruppo di studenti denominato "In Ombra".

16 apr 2010


Sabato 17 Aprile alle 15.30 a Catania, presso Palazzo Platamone, La FOndazione degli Architetti della Provincia di Catania organizza il seminario "COLLOQUI DI ARCHITETTURA NATURALE" in collaborazione con ANAB. E' il primo di una serie di tre incontri sul tema ARCHITETTURA NATURALE - COSTRUIRE SENZA COSTRUIRE.

XII SETTIMANA DELLA CULTURA 16-25 APRILE


L'Ass.Cult. Spazi Contemporanei, con la collaborazione di ImprontaBarre, partecipa alla Settimana della Cutura che si svolgerà a CATANIA con iniziative dal 16 al 25 Aprile.
Si segnala dunque la Rassegna: Una fabbrica per l’architettura: mostre, laboratori, cinema, musica, danza . Innaugurazione 16 Aprile 2010 ore 16:30.

ex Manifattura Tabacchi già Quartiere militare borbonico
Catania, via Garibaldi 233
Ore 9.00-19.30

Ingresso gratuito

Per il resto del Post clicca sul Titolo


Comunicato a cura del Servizio Beni Architettonici - Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania:

La rassegna Una fabbrica per l’architettura: mostre, laboratori, cinema, musica, danza ha come filo conduttore il tema dell’architettura contemporanea declinata attraverso diverse forme di espressioni artistiche. Nello spirito del messaggio della XII Settimana della Cultura, promossa dall’Assessorato Regionale per i Beni Culturali e dell’Identità siciliana, la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Catania apre, ancora una volta, gli spazi dell’antico Quartiere militare borbonico, poi Manifattura Tabacchi, in via Garibaldi 233, edificio oggi acquisito al patrimonio culturale indisponibile della Regione per divenire sede del Museo Archeologico Regionale di Catania e centro di promozione culturale e diffusione dei saperi.

La manifestazione, curata dagli architetti Fulvia Caffo – dirigente del Servizio Beni Architettonici della Soprintendenza di Catania – e Giuseppe Parello – dirigente del Servizio Architettura e Urbanistica Contemporanee, offre una ricca programmazione di eventi: laboratori di progettazione architettonica ed artistica, seminari, una rassegna cinematografica su alcuni architetti contemporanei (Jean Nouvel, Louis Kahn, Frank Gehry, Renzo Piano), alcune performance artistiche di danza e di musica. Ospita inoltre la mostra itinerante: Città e società del 21°secolo: architetture recenti in Sicilia - curata dal Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità siciliana - Servizio Architettura e Urbanistica Contemporanee e dalla Soprintendenza di Catania - Servizio Beni Architettonici, con la quale si intende riportare al centro del dibattito la dimensione etica del rapporto tra architettura contemporanea e città.

In mostra diciannove opere realizzate in Sicilia negli ultimi decenni, presentate in quattro sezioni: Città e storia, Città e paesaggio, Città e nuove centralità, Città e texture.
Gli Studi di Architettura in mostra sono: Studio FRA Fabrizio Russo Associati/Arch. Giuseppe Marletta, Studio Associato Cantone-Ortoleva, Arch. M. Nicoletti, Archh. P. Portoghesi/A. Scaccianoce/V. Messina, Archh. P. Calì/E. Costanzo/S. Puleo, Arch. Taormina, Matrix Associati, Arch. E. Fidone, Arch. M. De Lucchi, Itaca Architetti Associati, Arch. M. Fuxsas, Archh. S. Giunta/O. La Monaca/L. Tilotta/S. Titone, Monaco Architetti Associati, Archh. G. F. Tuzzolino/A. MArgagliotta, Arch. M. Navarra, Arch. V. Latina, Archh. P. Culotta/G. Guarrera, Arch. V.M.M. Corte, Architrend.
La rassegna intende proseguire nel percorso di creazione di una nuova polarità urbana in grado di promuovere conoscenza e favorire integrazione. Lo spazio dell’ex Manifattura diviene, dunque, luogo dinamico di interazione dove, attraverso il tema dell’architettura, si pongono esperienze e generazioni a confronto.

Alla rassegna hanno aderito: il Comune di Catania – Assessorato alla Cultura -, l’Università degli Studi di Catania – Facoltà di Architettura di Siracusa e Dipartimento di Architettura Urbanistica della Facoltà di Ingegneria-, Ordine degli Architetti della Provincia di Catania, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Catania, Consulta Regionale degli Architetti, Consulta Regionale degli Ingegneri, Liceo Artistico Statale Emilio Greco. Le associazioni culturali Spazi Contemporanei, ImprontaBarre, Odè:teatro musica e danza, MAD: Mediterranea Arte Danza, Alea Trio, Little Swing e le aziende Siner_3M, UTET, Philips, Azienda vinicola Castellucci Miano.

15 apr 2010

E' in circolazione NEXTL'INK



E' uscito il numero 0 di NEXTL'INK

Giornale dedicato all'Arte, alla Letteratura, Architettura, Design, Musica, Cinema, Moda e Sport.

All'interno di questa prima uscita, ampio spazio è stato dedicato all'evento della Mostra Itinerante Giovani Architetture Catanesi, organizzata dalla fondazione dell'Ordine degli Architetti della Provincia ci Catania in collaborazione con l'associazione Spazi Contemporanei.

Altri articoli al suo interno trattano , l'Architettura sostenibile ed un omaggio alla figura di R. Piano.

Com’ è?
formato mm 315 x 470 tabloid
pagine 20
carta gr. 60 superlisciata migliorata
stampa in quedricromia per 16 pagine e ad un colore per 4 pagine
tiratura 5.000 copie
distribuzione gratuita. Spedizione in abbonamento in tutta italia

Per chi è?
NEXTL’INK si rivolge a tutti coloro che hanno voglia di approfondire, attraverso la lettura e la visione di ottime immagini, argomenti culturali inerenti all’Arte, alla Letteratura, Architettura, Design, Musica, Cinema, Moda e sport.

Perché leggere Nextl’ink?
Perché ha un-impostazione fortemente autonoma e coerente con un proprio punto di vista, una veste grafica essenziale quanto comunicativa, un formato agevole, una distribuzione gratuita e programmata o puntuale e a domicilio, un team giornalistico serio e professionale, notizie nazionali ed estere, etc.

Dov’é?
Ovunque ci sia gusto e senso estetico, voglia di cultura e informazione, quindi:
gallerie d’arte private, spazi espositivi (Musei, Pianacoteche(, Biblioteche, Librerie, LoungeBar e Caffetterie, spazi per la Ristorazione, Alberghi, B&B, Istituzioni Pubbliche, Universita’ e Accademie, Punti di Informazione Turistica, Cinema, Teatri, Palestre, etc.

n.b.
Nel simbolico abbonamento annuo di 18 euro è incluso, oltre la spedizione delle 11 uscite annuali, l'omaggio artistico di fine anno, ossia la cartella contenente le 11 opere (pagina sportiva) in stampa con firma autografa degli altrettanti artisti che hanno interpretato la pagina sportiva.

LA DESIGN WEEK - COSMIT DI MILANO IN DIRETTA ON LINE E SU IPHONE, FACEBOOK E TWITTER


Impegno straordinario del Corriere della Sera per seguire la design week di Milano (14-19 Aprile ), potete infatti seguire la diretta online sul portale
Atcasa.it con blog e
applicazioni per iPhone, Facebook e Twitter .
nella foto Il Temporary Design Store in Cso. Garibaldi 44 a Milano , che resterà aperto fino al 24 Aprile con oltre 40 oggetti in vendita, tra best seller e novità dai maestri vincitori del Premio Compasso D’Oro

sito del Cosmit

12 apr 2010

Architettura di qualità nel paesaggio contemporaneo


E’ di Sabato 10 Aprile un interessante Tavola Rotonda a cura dell’Associazione Morfosis GiArch Catania svoltosi al Palazzo Duchi di Santo Stefano di Taormina. Tema dell’incontro aperto dall’Arch. Andrea Toscano “Architettura di qualità nel paesaggio contemporaneo” inserito nell’ambito di “ciclo di incontri previsti dal progetto culturale “Ipotesi di contemporaneo nel solstitium di primavera”, il cui filo conduttore è proprio il paesaggio, inteso come bene complesso e dinamico, con cui l’uomo si rapporta e che contribuisce a definire”.

L’intervento secondo me più coinvolgente quello di Antonio Presti, Presidente dell’Associazione Culturale Fiumara d’Arte, che col suo operato ha dimostrato come l’architettura delle nostre città può essere trasformata attivamente dal FARE della gente comune, con proposte e progetti concreti, denunciando ma poi riappropriandosi degli spazi degradati della città e dei quartieri periferici guardando alla bellezza come preludio di libertà e senso di appartenenza.

Tra le iniziative da lui esposte durante la tavola rotonda sono significative(tratto da http://www.librino.org) : la creazione del parco di sculture monumentali nella Valle dei Nebrodi in Sicilia “Fiumara d'Arte”, l'Atelier sul Mare, un albergo-museo d’Arte contemporanea a Castel di Tusa in provincia di Messina, e la realizzazione del "Chilometro di tela", che ha chiamato a raccolta, durante i numerosi anni della sua realizzazione, numerosissimi artisti. A Catania ha creato la "Devozione alla Bellezza", con il “Cero di S.Agata”, la Casa-d'Arte Stesicorea, l'evento di poesia “Il treno dei Poeti”, e ancora "Terzocchio – Meridiani di Luce" rivolto al quartiere periferico di Catania “Librino”, dove Presti chiamerà a collaborare alcuni tra i più importanti fotografi del mondo, che avranno l'incarico di fotografare l'anima del quartiere: “la gente”.

08 apr 2010

Incentivi per l'acquisto di Eco-case

Il Governo a deciso di puntare sull'efficenza energetica. con il decreto-legge 25 marzo 2010, n. 40, saranno disponibili contributi per l'acquisto di immobili ad alta efficienza energetica, fino all'esaurimento di un fondo governativo di 60 milioni di euro.
Sarà possibile ottenere un bonus di 116 euro per metro quadro di superficie utile fino a 7000 euro per l'acquisto di un immobile con fabbisogno energetico migliorato del 50% (Classe A) o di 83 euro per metro quadro di superficie utile fino a 5000 euro per l'acquisto di un immobile "prima casa" con fabbisogno energetico migliorato del 30% (Classe B).
Ovviamente sarà possibile accedere al contributo attraverso l'attestato di certificazione energetica che dovrà essere messa a disposizione dal venditore.
I contributi saranno corrisposti per operazioni di vendita di immobili non oltre il 31 dicembre 2010.

04 apr 2010

Le BUBBLE HOUSES : TRA ARCHITETTURA ORGANICA E FENG SHUI


Uno stile di vita “organico” ispirato al microcosmo degli insetti e dei pesci e’ora di grande eco-attualita’ : le boubble houses .
Ritornate in auge negli ultimi anni – con innovazioni strutturali rispetto alle antenate degli anni ’60 – hanno un esempio celebre il Palais Bulles di Pierre Cardin .
Il famoso coutrier francese , di origine italiana , lanciando il “bubble dress” ( vestiti a bolle ) nel 1954 venne proiettato nell’olimpo dell’Haute Couture parigina , dopo un lungo tirocinio nell’atelier Christian Dior .
Nello stesso periodo il visionario architetto finlandese Antti Lovag seguiva la filosofia delle “bolle “ applicandola ai moduli abitativi . Nel 1968 l’archistar progetto’ il celebre palazzo per lo stilista , che in quell’epoca era all’apice della carriera . L’intera struttura e’ stata realizzata dal ’70 al ’75 ed e’composta da un’unita’ abitativa di 10 suites , un anfiteatro da 500 posti e una sala congressi .
Questa insolita meraviglia , che al primo impatto fa inorridire i piu’ , tutt’oggi svetta sulla baia di Cannes . Una residenza apparentemente sconvolgente , in realta’ molto avvolgente grazie alle sue forme sinuose che si amalgamano alla natura . Lo sguardo si perde nei meandri .
La teoria sostenuta da molti patiti del benessere vuole che nelle bubble houses , non essendoci angoli dove l’energia possa bloccarsi , il flusso Ch’i ( fondamentale nel Feng Shui ) scorra armonicamente , rigenerando i sensi . Un concetto che vale sicuramente la pena di provare .