12 apr 2008

Architettura moderna all'asta


Fra i motivi che si possono addurre a coloro i quali rifiutano l’architettura contemporanea, radicandosi nella ricerca di edifici che ricalcano stancamente gli stili e le forme del passato, vi sono quelli legati alla capacita’ che ha “il nuovo” di generare un ritorno economico dell’investimento fatto.
Le architetture contemporanee progettate, secondo criteri di bioarchitettura, abbattono i consumi energetici fino al 55 %.
Le architetture contemporanee sono attrattori di turismo, molti vanno a Barcellona, Londra, Berlino solo per poter ammirare le nuove costruzioni.
Le architetture contemporanee possono diventare oggetti d’arte e come tali suscettibili di incremento di valore ne piu’ e nemmeno come un qualsivoglia altra opera d’arte od oggetto da collezione.
A dar valore a questa tesi e l'accresciuto interesse delle case d'asta verso le opere di architettura contemporanea.

Fra qualche settimana, verra' messa all'asta a partire da 15 milioni di dollari la Kaufmann House a Palm Spring di Richard Neutra, per chi non lo sapesse uno dei piu talentuosi architetti del dopoguerra,spesso trascurato dal mondo accademico e di cui oggi ci rimangono numerose case che esprimono un linguaggio attualissimo.
Come osservato da molti si spera che in questo modo venga tutelato dalla speculazione immobiliare il patrimonio architettonico dei maggiori architetti.

2 commenti:

Schillagi Carmelo Cesare ha detto...

per un secondo ho creduto che si facesse riferimento alla Kaufmann house di Wright, anzichè di Neutra... Già stavo pensando a come poter racimolare 15 milioni di dollari...

Giovanni D'Amico ha detto...

....se ci pensi con l'euro a 1.56 sono solo 7 milioni.
Indangando ho scoperto che si tratta dello stesso committente che commissiono' a Wright il progetto per la casa sulla cascata.