02 ago 2008

Sottoscrizione per EXPA


Le scuderie di Palazzo Cefala' a Palermo, sono diventate negli ultimi anni sede dell'EXPA, una galleria di architettura, design, grafica, dove nel corso degli anni si sono susseguite mostre, eventi, incontri con noti esponenti della cultura architettonica italiana ed internazionale, grazie all'attivita' degli architetti Di Cara e Romano.
Ma come spesso accade in Sicilia, questo positivo esempio, di attivita' culturale autoprodotta e' minacciata da soggetti pubblici e privati, per far si che cio' non accada vi invito a sostenere la sottoscrizione in favore di EXPA (www.expa.org)


Qui il resto del post

1 commento:

maurizio zappalà ha detto...

Che dire, sarebbe veramente grave la chiusura di Expa, un ulterore conferma che la contemporaneità nell'architettura e nell'arte, in Sicilia, è "bandita"!Conosco personalmente Tiziano Di Cara e so bene la passione e la sensibilità che lo contraddistinguono!L'ennesima imposizione coatta a dimostrazione che il cammino per la diffusione dell'architettura contemporanea in Sicilia come nel resto d'Italia è in opposizione al trend passatista che anima Amministrazioni, Enti e salotti di troglditi intellettuali! E non basterebbe sottoscrirere nessun appello per risarcire il lavoro di architetti votati alla passione del cambiamento! Bisognerebbe insorgere esattamente come i "metalmeccanici", andando davanti al palazzo della Regione e metter in atto uno sciopero dei Liberi professionisti architetti, per rivendicare il diritto al lavoro e alla libertà di pensiero e di creatività, mai come oggi, calpestato e violentato!